Se hai deciso di dedicarti a un nuovo modello di business ma non sai scegliere tra il network marketing e Amazon FBA con questo articolo potrai chiarirti le idee. Non si tratta di una scelta facile da fare in quanto ti trovi davanti a due realtà molto diverse tra loro:

 

  • nel network marketing commercializzi prodotti che rimangono di proprietà dell’azienda fino a quando il cliente non effettua la transazionemonetaria. Da ciò puoi già renderti conto che gli investimenti e i rischi saranno molto ridotti. 
  • Con Amazon FBA potrai avvalerti dell’immenso mercato che offre questa piattaforma, ma dovrai delegare alla multinazionale tutta la gestione delle merci, quindi potresti esporti a differenti rischi in tal senso.

 

In questo articolo ti aiuteremo ad analizzare i differenti aspetti di entrambe le realtà per prendere una decisione consapevole

 

In cosa consiste Amazon FBA?

 

Sicuramente conoscerai Amazon, un portale che vende merci davvero molto varie. Questo aspetto deriva dal gran numero di venditori che diventano partner del sito. Si possono scegliere diversi programmi in tal senso, uno di questi è Amazon FBA, tale sigla sta per “Fulfillment by Amazon”. In questo caso l’imprenditore riceverà esclusivamente i guadagni, mentre sarà Amazon a gestire le spedizioni e i resi.

Questo è un modo semplicistico di spiegare il fenomeno in quanto ci sono molti altri aspetti da considerare quando si sceglie Amazon FBA che possono portare ad avere meno incombenze ma più vincoli. 

 

 

Spedizione con Amazon FBA 
Scegliendo il servizio Amazon FBA sarà Amazon a gestire il magazzino e le spedizioni.

 

In cosa consiste il network marketing?

 

Il network marketing in alcuni casi è definito anche multi level marketing perché agisce a differenti livelli. Si tratta di un business model che prevede:

 

  • la commercializzazione diretta dei prodotti o dei servizi forniti da un brand partner;
  • lo scouting di altri incaricati alla vendita diretta che effettivamente creano la rete. 

 

L’imprenditore che decide di dedicarsi a questo business si interesserà di migliorare la diffusione della merce su cui ha deciso di puntare, ma dovrà anche gestire il proprio network. Da questi due ambiti riceverà due guadagni distinti: uno diretto e l’altro indiretto, costituito dalla percentuale sul fatturato creato dai suoi collaboratori. 

 

Di quali skills c’è bisogno per iniziare un business su Amazon FBA?

 

Per gestire il proprio account Amazon FBA bisogna impratichirsi con il portale, i menù sono semplici ma per ottimizzare al meglio il sistema ti consigliamo di seguire un corso. Ce ne sono vari in rete, tutti a pagamento, puoi scegliere tra quelli base o quelli più specifici. 

In secondo luogo occorre imparare a usare dei tools indispensabili per creare degli annunci efficaci con Amazon FBA. Infatti anche se sei partner della piattaforma per farti notare devi caricare i prodotti accompagnandoli da parole chiave e dei testi ottimizzati SEO, solo così puoi sbaragliare la concorrenza. Inoltre questi strumenti permettono anche di analizzare le statistiche delle proprie vendite, un aspetto fondamentale per poter correggere in tempo il proprio tiro ed evitare perdite. 

 

 

Una buona idea è approfondire il funzionamento di Amazon FBA.
Per iniziare su Amazon FBA è consigliabile seguire un corso per ottimizzare la propria presenza sulla piattaforma.

 

Di quali skills c’è bisogno per iniziare un business di network marketing?

 

Ci vogliono senza dubbio delle abilità personali per intraprendere un business di network marketing, queste possono essere riassunte con la locuzione “doti imprenditoriali”. Un leader deve essere carismatico e avere una buona dialettica per sostenere, motivare e spronare i propri collaboratori. Parallelamente a questo ci deve essere un’ottima capacità nel saper valutare le persone per creare una rete con figure altamente motivate, che possano effettivamente espandere il tuo business. 

Per iniziare un’attività di valore nel business model del network marketing, inoltre, non si può prescindere dal prodotto o dal servizio che si decide diffondere, questo deve interessare una larga parte di mercato rispondendo alle sue esigenze, ma al contempo non essere banale o scontato. 

 

Si può cominciare da zero un business su Amazon FBA?

 

Si può iniziare da zero con un business Amazon FBA ma è necessario un grande investimento di capitale e un’approfondita visione strategica. Si tratta di cominciare dalle basi selezionando le merci. Questo è il passaggio cruciale in quanto bisogna farsi due conti su quale debba essere il prezzo del prodotto (al quale si aggiungono le spedizioni verso la propria sede, spesso i grossisti si trovano in Cina, e poi verso i magazzini di Amazon) che si riuscirà ad ammortizzare con i guadagni che si otterranno. 

 

Per questo motivo spesso Amazon FBA viene preferito dalle seguenti tipologie di aziende:

 

  • quelle fisiche che vogliono digitalizzarsi e farsi conoscere anche in rete. Amazon FBA in tal senso è una buona vetrina perché permette di collocare i propri prodotti tra quelli “venduti da Amazon” per i quali è disponibile una spedizione veloce con Prime. Le statistiche, infatti, dicono che i clienti che dispongono di tale servizio spendono di più sulla piattaforma. 
  • Quelle con una mole di vendita molto alta e problemi di gestione degli ordini a causa di una ristretta disponibilità di risorse.

Si può cominciare da zero un business di network marketing?

 

Un aspetto molto interessante del network marketing è che si può iniziare da zero a creare il proprio business, per farlo ci vuole solo tanta voglia di mettersi in gioco

Sono gli obiettivi quelli su cui devi focalizzarti maggiormente e trovare il modo di raggiungerli. Ciò dipende solo da te e del tempo che impieghi alla tua attività e alle strategie di vendita. 

 

Per iniziare occorre conoscere molto bene ciò che si vende: un’idea per essere più efficaci nella propria comunicazione è quella di munirsi di uno starter kit per prendere confidenza con il prodotto del brand partner e farlo toccare con mano anche ai clienti e ai collaboratori.

 

Se inizialmente ti senti spiazzato dalla mole delle informazioni che ricevi e non sai cosa affrontare prima puoi chiedere una consulenza professionale per capire come investire le tue energie e soprattutto se il network marketing è di un business model che fa per te.

 

Quanto bisogna investire per iniziare su Amazon FBA?

 

Amazon FBA offre davvero una buona vetrina di vendita ma di contro la multinazionale richiede dei canoni mensili variabili. L’abbonamento è gratuito solo con un numero ristretto di spedizioni, chi ha un traffico maggiore deve spendere circa 40€ più iva ogni 30 giorni a cui si devono aggiungere ulteriori tasse. 

 

Alcuni aspetti che possono far lievitare il prezzo sono:

 

  • investimento iniziale per l’acquisto dei prodotti. Selezionando stock maggiori si avrà un prezzo minore quindi un guadagno più alto sulle singole unità, ma di contro la cifra investita dovrà essere maggiormente consistente e ci potrebbe essere il rischio di non riuscire a vendere tutto;
  • costo di immagazzinamento della merce che varia a seconda del tempo in cui le giacenze permangono in magazzino e anche dal periodo dell’anno;
  • gestione dei prodotti, imballaggio e spedizione che hanno delle maggiorazioni se le merci non hanno dimensioni standard; 
  • il prezzo di vendita: ci sarà una commissione variabile a seconda della tariffa scelta e anche della categoria del prodotto.

 

Gestione del magazzino con Amazon FBA 
Con il business Amazon FBA sarà esclusivamente Amazon a gestire il tuo magazzino per le vendite su qualsiasi piattaforma.

 

Quanto bisogna investire per iniziare un network marketing?

 

Per iniziare il tuo business di network marketing non devi investire grossi capitali. Una piccola cifra ti servirà necessariamente per approvvigionarti del kit iniziale e per spese relative alla vendita. Si parla di spostamenti, caffè e pasti offerti a clienti o collaboratori e l’affitto di qualche spazio per riunirsi occasionalmente con tutto il tuo staff. 

 

Un investimento a cui davvero non puoi rinunciare è quello che serve per strutturare la tua presenza online. È fondamentale farsi conoscere in rete: il luogo dove la maggior parte dei consumatori cerca la risposta ai propri bisogni. Per questo motivo occorre strutturare una buona strategia di posizionamento e delineare il proprio brand in modo tale che sia riconoscibile e mostri chiaramente i valori che lo rappresentano.

 

Quanto rischio imprenditoriale si ha con Amazon FBA?

 

Quando si decide di affidarsi a Amazon FBA il proprio intero business si trasferisce a questa multinazionale. Bisogna quindi inviare tutti i prodotti al loro magazzino, questo comporta una spesa che si somma alla fee mensile, più eventuali maggiorazioni imposte. Occorre anche mandare il proprio inventario completo ad Amazon che sarà il solo a gestire gli ordini e le giacenze.

 

L’imprenditore è praticamente messo da parte: sicuramente usufruisce dei vantaggi della piattaforma alla quale, però, deve dare una grande fetta del suo guadagno. Inoltre non è tutelato in quanto non gestendo in prima persona il magazzino non può controllare come vengono tenute le merci e potrebbe avere delle enormi perdite in caso queste si danneggino e non possano essere più vendute dall’e-commerce.

 

 

Quanto rischio imprenditoriale si ha nel network marketing?

 

Il network marketing comporta rischi bassi per questo è differente da qualsiasi altro tipo di business. Non avrai mai la possibilità di perdere tutto il capitale investito perché le entrate si fanno gradualmente

Ogni giorno il tuo network crescerà grazie alla tua attività diretta e quella dei tuoi collaboratori. Questi ultimi fanno davvero la differenza e permettono di ampliare le tue entrate, quindi è importante che tu scelga i partner con cura per avere guadagni costanti e un’espansione veloce.